Cimitero Monumentale di Sant'Agostino

Restauro e miglioramento sismico

Luogo: Terre del Reno (FE)

Committente: Comune di Terre del Reno

Periodo: 2018-in corso

Importo lavori: 2.400.000 €

Servizi offerti: progetto strutturale preliminare, definitivo ed esecutivo; coordinamento della sicurezza in progettazione ed esecuzione; direzione lavori operativa strutturale. 


Il Cimitero di Sant’Agostino è un complesso monumentale che si estende su di una superficie di 121x171 m, per uno sviluppo in pianta di 6000 mq circa. A seguito del sisma del 20 e 29 maggio 2012, si sono verificati danni molto gravi riferiti all’apertura dei giunti nei punti di contatto tra la parte storica e la porzione nuova, sui lati est ed ovest interessati da spostamento del giunto fino ad un'ampiezza di 9 cm.

Tutta l’area del cimitero di Sant’Agostino è caratterizzata da una presenza di strati di terreno sabbioso e liquefacibile, la cui componente negativa si è manifestata durante le suddette scosse sismiche, sia con i danni provocati alle strutture edilizie, ma ancor più evidente, con le copiose fuoriuscite di sabbia dalle profonde lesioni generatesi nel terreno.

L’intervento prevede il consolidamento dei terreni al di sotto della parte vincolata attraverso il metodo a iniezioni di compattazione o “compaction grouting”. La metodologia proposta consiste nell’iniezione lenta e controllata nel terreno di una miscela di boiacca cementizia (con un rapporto acqua/cemento pari a circa 0.5). Il meccanismo di iniezione prevede lo spiazzamento del terreno in situ, mediante formazione di una colonna cementizia non armata, senza permeazione o fratturazione; il risultato è un addensamento del terreno naturale nell’intorno della verticale di iniezione, con conseguente aumento della resistenza alle sollecitazioni cicliche.

A seguito del costipamento del terreno, si proseguirà con l’esecuzione di interventi quali scuci-cuci, ristilatura, repointing, sostituzione di elementi lignei ammalorati.


#
#
#